Arno Manetti per Gucci: ecco l’ascensore per la casa dell’archivio a Firenze

palazzo-settimanni-firenze

Gucci ha scelto Arno Manetti Ascensori come partner per la progettazione e la manutenzione dell’ascensore presente nella nuova casa dell’archivio che celebra i 100 anni della maison. Lo scorso 1 luglio Palazzo Settemanni, le cui tracce risalgono al 1400, situato nel cuore del quartiere di Santo Spirito, è diventato la nuova sede dell’archivio Gucci.

In un quartiere dove storicamente si affollano le attività artigianali e artistiche dai tempi del trasferimento della Famiglia dei Medici a Palazzo Pitti, Arno Manetti trova spazio nella costruzione di un impianto elevatore su misura per le esigenze stilistiche di Gucci, ma sempre nel pieno rispetto di un edificio di grande valore storico.

100 anni di Gucci collegati dall’ascensore Arno Manetti

Palazzo Settemanni è stato fabbrica, laboratorio e showroom da quando nel 1953 è diventato di proprietà Gucci. Oggi, grazie al ripristino voluto e ideato dal direttore creativo Alessandro Michele, gli sono state restituite le qualità originali.

Lo stesso Michele lo ha definito come “un ponte contemporaneo, l’allegoria di un dialogo tra passato e presente, presupposto indispensabile del futuro”.

A collegare i piani di questo dialogo che sa di tradizione e innovazione allo stesso tempo, c’è l’ascensore firmato Arno Manetti Ascensori.

L’impianto collega i tre livelli di altezza dell’edificio storico. Il sistema di elevazione è stato progettato, disposto e disegnato con la sensibile attenzione con cui è stata condotta l’intera opera. Così l’ascensore Arno Manetti collega 100 anni di storia della prestigiosa maison Gucci.