FINANZIAMENTI E
AGEVOLAZIONI

RICHIEDI UN PREVENTIVO

FINANZIAMENTI ASCENSORI
E AGEVOLAZIONI

Agevolazioni fiscali per ascensori

Ascensori a norma di legge con Arno Manetti. Installare o ristrutturare un ascensore o un impianto per la mobilità verticale con Arno Manetti è oggi semplice e conveniente, grazie alla possibilità di usufruire di quattro diverse tipologie di agevolazioni e detrazioni fiscali.

Ecco le agevolazioni fiscali per l’installazione ascensori nel dettaglio:

  • detrazioni irpef al 50%;
  • iva agevolata al 4% sul prezzo di acquisto;
  • detrazione irpef al 19%;
  • contributi statali per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Lavoriamo in tutta la Toscana e siamo punto di riferimento nel settore ascensori per disabili a Firenze.

1) DETRAZIONI IRPEF AL 50%

Ascensori per privati detrazioni fiscali

La detrazioni per il 50% dell’intera spesa sostenuta è accessibile a chi effettua interventi di installazione o ristrutturazione di un impianto elevatore nella propria abitazione per una spesa massima pari a 96 mila euro.

Possono accedere a questa forma di agevolazione sia i proprietari di immobili che gli inquilini che lo utilizzano in locazione, comodato o usufrutto.

Anche i condomini che deliberano l’esecuzione di questi interventi possono beneficiarne: la detrazione viene ripartita proporzionalmente ai millesimi delle famiglie che hanno contribuito alla spesa.

Ascensori per privati detrazioni fiscali

La detrazioni per il 50% dell’intera spesa sostenuta è accessibile a chi effettua interventi di installazione o ristrutturazione di un impianto elevatore nella propria abitazione per una spesa massima pari a 96 mila euro.

Possono accedere ai contributi per installazione ascensori e a questa forma di agevolazione sia i proprietari di immobili che gli inquilini che lo utilizzano in locazione, comodato o usufrutto.

Anche i condomini che deliberano l’esecuzione di questi interventi possono beneficiarne: la detrazione viene ripartita proporzionalmente ai millesimi delle famiglie che hanno contribuito alla spesa.

ALCUNE INFORMAZIONI UTILI:

  • contributi per installazione ascensori ne possono usufruire: proprietari o nudi proprietari, titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione), locatari o comodatari, soci di cooperative;
  • è obbligatorio per tutti i contribuenti ripartire l’importo detraibile in 10 quote annuali;
  • l’anno di competenza della detrazione è stabilito con il principio di cassa: fa fede la data del bonifico;
  • il venditore di un immobile può decidere se continuare a usufruire delle detrazioni fiscali o trasferire tale diritto all’acquirente.
2) IVA AGEVOLATA AL 4% SUL PREZZO DI ACQUISTO

Le installazioni finalizzate all’abbattimento delle barriere architettoniche prevedono l’IVA agevolata al 4%.

Questo vale su tutte le piattaforme elevatrici, su tutti i servoscala e per molti degli ascensori installati da Arno Manetti.

L‘iva per l’abbattimento delle barriere architettoniche è una misura di cui possono beneficiare tutti, disabili e non: l’agevolazione riguarda la natura degli impianti e non lo status del soggetto acquirente.

3) DETRAZIONE IRPEF AL 19%

Il DPR n. 917 del 22/12/1986 prevede che le spese sostenute da privati per acquistare ascensori, montacarichi o piattaforme elevatrici destinati allo spostamento delle persone con disabilità all’interno degli edifici, godano di detrazioni IRPEF del 19%. I prodotti per la mobilità verticale Arno Manetti rientrano, secondo quanto stabilito della legge, nell’ambito delle spese sanitarie per portatori di handicap e possono dunque beneficiare di tali agevolazioni.

È possibile avvalersi degli sgravi fiscali IRPEF del 19% contemporaneamente delle detrazioni previste per le ristrutturazioni edilizie (leggi il punto 1), ma soltanto sull’eventuale importo dei lavori eccedente la soglia massima di 96 mila euro per i quali già ci si avvale della detrazione al 50%.

4) CONTRIBUTI STATALI PER L’ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Cerchi ascensori per disabili agevolazioni? La Legge n. 13 del 9/1/1989 prevede contributi statali di varia natura per interventi effettuati negli edifici privati allo scopo di superare o eliminare le barriere architettoniche; ove siano riconosciute invalidità del 100% i contributi sono i seguenti:

  • Importi sino a 2.582,28 euro: contributo in misura pari alla spesa sostenuta effettivamente;
  • Importi da 2.582,28 euro a 12.911,42 euro: contributo aumentato del 25% della spesa sostenuta effettivamente;
  • Importi da 12.911,43 a 51.645,69 euro: contributo aumentato di un ulteriore 5%.

Ascensori per disabili, montacarichi per disabili e piattaforme elevatrici rientrano fra gli interventi che beneficiano di tali agevolazioni ed è possibile goderne in aggiunta alle detrazioni IRPEF al 50% e al 19%.

Se vuoi consulenza su questi temi, contattaci al numero 055 315741 oppure
compila il comodo form di contatto, siamo a tua disposizione per qualsiasi necessità.

Finanziamenti ascensori: rinnova il tuo impianto ascensoristico

I finanziamenti per ascensori sono uno degli strumenti più importati per supportare al meglio il rinnovamento degli ascensori. L’età media degli ascensori italiani è piuttosto elevata ed è proprio in questo frangente che soluzioni di finanziamento convenienti diventano decisive per permettere agli utenti di ristrutturare gli impianti esistenti.

Arno Manetti Ascensori srl ha scelto di rendere ancor più accessibili e alla portata di tutti i clienti gli interventi di ristrutturazione o di sostituzione degli impianti elevatori mettendo a disposizione adeguate possibilità di finanziamento. Un aiuto concreto per tutte le persone alla ricerca di una soluzione economica versatile e che renda possibile accedere alle detrazioni fiscali.

Nella maggior parte dei casi i lavori di ristrutturazione e rinnovamento mirano a migliorare le funzionalità dell’ascensore e determinare successivamente una sostanziale riduzione dei costi di manutenzione e riparazione.

I finanziamenti sono una possibilità concreta sia per i privati che intendono rinnovare impianti funzionanti solo per finalità estetiche, aggiornandoli secondo particolari canoni stilistici, sia per gli utenti che vogliono modificare le caratteristiche dell’ascensore allo scopo di renderlo accessibile anche alle persone soggette a disabilità.

Rinnovare gli impianti è quindi possibile con i finanziamenti, perché agevolano da un punto di vista economico la realizzazione dei lavori attraverso formule personalizzate di pagamento rateizzato.

La rateizzazione permette di suddividere in piccole quote mensili l’importo complessivo dei lavori volti a migliorare la sicurezza, le performance e i consumi energetici dei sistemi di trasporto all’interno degli edifici residenziali.

Se vuoi consulenza su questi temi, contattaci al numero 055 315741 oppure
compila il comodo form di contatto, siamo a tua disposizione per qualsiasi necessità.