L’ultima realizzazione di Arno Manetti, un nuovissimo ascensore a Firenze veloce e “leggero”

Nuovo ascensore Arno Manetti a FirenzeRimanere sempre al passo con i tempi è un requisito fondamentale per le aziende del settore ascensoristico in cui, fra innovazioni tecnologiche, tendenze estetiche in costante evoluzione e stringenti vincoli normativi, è necessario continuare a innovarsi per stare un passo avanti alla concorrenza.

“Innovazione” è stata perciò la parola d’ordine che ha scandito gli ultimi mesi di Arno Manetti, azienda ascensoristica fiorentina che ha lavorato alla realizzazione di un moderno ascensore tenendo conto di due requisiti fondamentali: prestazioni da una parte e leggerezza estetica dall’altra, sinonimi di efficienza e bellezza, con anche grande attenzione all’impatto ambientale visti i bassissimi consumi: solo 3.4 kW. Nuovo ascensore a Firenze Arno Manetti

Progettato su misura con estrema attenzione ai dettagli e messo in opera presso un edificio del centro storico di Firenze, l’ultimo ascensore firmato Arno Manetti risulta conforme alle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed è azionato da un motore elettrico a magneti permanenti di ultima generazione privo di locale macchine.

Nuovo ascensore a Firenze Arno ManettiDal punto di vista prettamente tecnico questo impianto elevatore al servizio delle persone ha una portata di 400 kg, si sposta alla velocità di 1.0 m/s e presenta una cabina di dimensioni di 850 x 1200 mm; con le sue porte larghe 750 mm, l’accesso è semplice ed immediato. Allo scopo di riservare l’uso dell’impianto alle sole persone autorizzate è stata posizionata una tastiera elettronica che regola l’abilitazione dei pulsanti.

Grande attenzione è stata dedicata dai progettisti Arno Manetti ad ogni singolo dettaglio estetico di questo nuovo ascensore che, oltre ad essere di per sé un impianto “bello da vedere”, è anche inserito in modo estremamente armonioso nel suo contesto architettonico di appartenenza. Nuovo ascensore a Firenze Arno ManettiFra le peculiarità più evidenti del suo design ricordiamo la presenza di cabina, porte di piano e cabina panoramiche e la collocazione di ballatoi portanti in acciaio dotati di ringhiere in cristallo, rivestiti in pregiata pietra serena – materiale da costruzione ampiamente utilizzato anche in epoca rinascimentale.

Mentre l’azienda Arno Manetti si è occupata di ogni aspetto progettuale, dell’installazione e degli adempimenti burocratici nei confronti del Comune e del Genio Civile, al committente è spettato il solo compito di… godersi la comodità dell’ascensore, realizzato secondo la modalità “chiavi in mano”, una volta ultimato!

 

Commenti chiusi